\\ Home Page : Articolo : Stampa
Album di Giovanni Dionisi-Vici
Di Admin (del 24/12/2008 @ 16:32:36, in dBlog, linkato 15484 volte)
La mia pittura posso ricondurla a due esperienze fondamentali : una visiva e l’altra psicologica. In quella visiva la conoscenza dei dettagli della fotografia che ho imparato a distinguere nelle proiezioni cinematografiche , è stata il riferimento della mia evoluzione espressiva attuata come un piano sequenza di episodi significativi dell'esistenza rappresentati figurativamente. Nella pratica psicologica è stata determinante la scoperta dei meccanismi del ragionamento intellettuale che cerca nei dettagli del vissuto una soluzione per il presente , questo è avvenuto attraverso la lettura di alcuni autori in un primo tempo e successivamente con l’applicazione scientifica di questi concetti all’analisi psicologica. La capacità visiva di memorizzare è una facoltà a cui ricorriamo spesso nelle attività sia materiali che intellettuali, e questo ci permette di far rimanere all’attenzione della coscienza lo spazio temporale intercorrente fra i nostri pensieri. Nel 1979 in una breve visita fatta insieme ad un'amica al paese delle Marche dove oggi risiedo, ho iniziato una ricerca figurativa scattando un certo numero di fotografie ai particolari della realtà quotidiana e da queste immagini ho ricavato nei mesi successivi le prime tele dipinte ad olio: era una scelta figurativa che si poteva definire iperrealista. Con la pittura ho rappresentato graficamente dei riferimenti mnemonici per la mia coscienza e l'ordine cronologico dell'esecuzione formale di queste immagini del passato mi ha permesso di razionalizzare in modo migliore l’analisi delle esperienze della mia vita .